A' Caccara
La Fornace

Questo edificio serviva per la cottura delle pietre calcaree dalle quali veniva estratta la preziosa calce utilizzata nell’edificazione di botteghe ed abitazioni.

Per questo lavoro, in genere condotto durante i mesi estivi, si organizzava un gruppo di soci, di solito non superiore a sedici, che sceglieva la fornace più vicina in modo tale da rendere meno faticoso il trasporto della legna e della pietra calcarea.

Tradizione:

Cu avi canali, non tira petri.

(Chi ha tegole, non tiri pietre.)