Purtroppo, a causa di avverse condizioni meteorologiche, siamo costretti ad annullare questa edizione del Festival Espressivamente 2018 del 19/20 agosto.
“Sicuramente il lavoro di tutto lo staff e degli artisti coinvolti in questi ultimi mesi lo consideriamo come un investimento per una quanto più ricca e di successo edizione del 2019”.
La direzione artistica Sebastiano Pietrini e Michele Piccione

 

“Bonu tempu e malu tempu non dura tuttu u tempu”
Alla prossima edizione

 

 

 

 

 

L’associazione Jalari e l’associazione Amici di Maloto organizzano la prima edizione del Presepe Vivente presso il Parco Museo Jalari di Barcellona P.G. (ME).

Gli appuntamenti sono il 26/12, il 01/01 e il 06/01/2017 dalle ore 18.00 alle ore 21.00.

Il presepe nella tradizione siciliana ha un fascino di pace e di raccoglimento della famiglia, il focolare domestico ritorna a proporre la natività come dono di valore di inestimabile bellezza e d’amore.

Le botteghe etnografiche del Parco Jalari saranno animate dall’Associazione Amici di Maloto attraverso la rievocazione degli antichi mestieri, per donare al visitatore uno scenario suggestivo che lo porti a rivivere le memorie di un tempo.

L’ingresso al Presepe Vivente è gratuito.

presepe_vivente16_WEB

fotografia di Alba Caliò

 

<< Un tempo, quando lentamente la vita scorreva nei quartieri, la voce del martello, il suono dello scalpello sull’incudine, il grido dell’ambulante scandiva il ritmo del tempo, ed i bambini potevano giocare liberamente ed inventar ruote, carretti, suoni, strumenti più strani per incentivare la loro creatività. Il quartiere viveva veramente la vita e ad ogni mese gli avvenimenti caratterizzavano il passaggio del periodo.

Agosto portava la fine dell’estate, scompariva l’arsura, la calura e già il vecchio gioiosamente gridava:

Austu e riustu è capo d’invernata, austu porta ogghiu e mustu”.

(Agosto e Settembre è inizio d’inverno, Agosto porta olio e mosto) >>

 

Tratto dal libro “Festa della Vendemmia” di Mariano Pietrini

Metodo Kousmine. Pubblico numeroso al Parco Museo Jalari : “Quali sono i cibi che prevengono le malattie”

E’ stata accolta da un pieno di pubblico, la conferenza tenuta dal dottor Fabrizio De Gasperis, presidente dell’Associazione Medica Amik, giovedì 02 giugno nella sala conferenze del ParcoMuseo Jalari di Barcellona Pozzo di Gotto.

metodo kousmine

L’Amik adotta il metodo Kousmine sulla corretta alimentazione e, per l’occasione, il medico ha spiegato i pilastri su cui si basa:

    • Cibi sani,
    • Controllo dell’acidità,
    • Controllo della salute intestinale,
    • L’uso di integratori in maniera razionale e un approccio psicologico alla vita.

Attraverso le video proiezioni, De Gasperis, ha fatto notare al pubblico presente, come i cibi che provengono dalla terra non sempre sono buoni da mangiare. “Si pensi alle zucchine giganti comprate al supermercato, alle fragole che in pochi giorni da bianche diventano subito rosse, o le clementine provenienti dalla Spagna nella cui confezione c’è scritto che non si possono ingerire”. Quindi è necessario mangiare i cibi acquistati al mercato da una persona di fiducia, come le verdure e la frutta, le fibre, i legumi,diminuire le farine bianche e la carne, evitare gli zuccheri raffinati che sono cancerogeni.

Un mattinata insomma, molto costruttivo per il numeroso pubblico presente al ParcoMuseo Jalari, che si è informato sul metodo Kousmine soprattutto perchè è da ciò che mangiamo che dipende il nostro benessere fisico e mentale.